Forni
a spinta

Nessuna parte in movimento all’interno della zona di riscaldamento

I forni a spinta costituiscono una valida alternativa ad altri forni continui, dotati di sistemi di trasporto di altro tipo, soprattutto alle alte temperature, in quanto non ci sono parti in movimento all’interno della zona di riscaldamento, ad eccezione dei pezzi stessi.

I particolari da trattare vengono introdotti in successione e sono fatti avanzare mediante spintori meccanici o idraulici.

I particolari sottoposti a spinta devono possedere superfici regolari e piani di appoggio in grado contemporaneamente di sopportare lo sforzo di spinta, di trasmetterlo ai pezzi precedenti e di scivolare lungo le guide o le superfici di contenimento previste sul pavimento del forno.

Le superfici devono possedere un coefficiente di attrito molto basso e pertanto sono normalmente costruite in materiali ceramici particolari.

Se i particolari da trattare non hanno la forma adatta per essere spinti, possono essere collocati in contenitori rettangolari eseguiti in materiale ceramico o griglie, in grado di sopportare lo sforzo.

Apparecchiature di carico e scarico automatizzato dei particolari da trattare completano l’esecuzione.

Materiali & Trattamenti:

Di seguito una lista dei materiali e dei trattamenti di Forni a spinta.
Materiali trattabili:
Barre
Componenti forgiati
Fusioni in ghisa e acciaio
Rotaie e lardoni
Sinterizzati
Tubi
Trattamenti e funzioni:
Distensione
Forgiatura
Ricottura
Rinvenimento
Riscaldo
Sinterizzazione
Solubilizzazione

Richiedi informazioni

Contattaci
Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni